Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Ambito di rilevanza dell'errore



Non è sufficiente che sia data la prova dell'errore affinchè esso, in quanto vizio della volontà, divenga giuridicamente rilevante come causa di annullamento dell'atto negoziale.

Occorre badare alle diverse condizioni di rilevanza dell'errore in dipendenza di ciascun tipo di atto.

Dovrà pertanto esser condotta una separata disamina in reazione al contratto in genere, ad alcuni tipi speciali di contratto, ad una serie di atti quali il matrimonio, l'accettazione d'eredità (art.483 cod.civ.), il testamento (art.624 cod.civ.), la donazione (art.787 cod.civ.), la confessione (art.2732 cod.civ. ).

Non possiede rilevanza l'errore nel riconoscimento di figlio nato fuori dal matrimonio nota1, se non nei limiti in cui l'atto possa definirsi come non veridico (art. 263 cod.civ. ) nota2.

Non possiede parimenti rilevanza l'errore in tema di rinunzia di eredità (cfr. l'art. 526 cod.civ. ) e neppure in materia di  divisione. L'art. 761 cod.civ.  ne prevede l'annullabilità unicamente per violenza o per dolo. Tuttavia, quando l'errore si sia riverberato nell'omissione di un qualche bene pure appartenente alla massa dividenda, ovvero sia caduto sulla stima del valore di ciascun lotto e superi il quarto del valore, la legge appronta speciali rimedi: tali la possibilità di farsi luogo al supplemento (art. 762 cod.civ. ) nonchè il rimedio della rescissione per lesione oltre il quarto (art. 763 cod.civ. ) nota3.

Note

nota1


L'art. 1, comma 11, della l. 219/2012 ha disposto che nel codice civile, ovunque ricorrano, le parole "figli legittimi" e "figli naturali" siano sostituite dalla parola "figli". Successivamente l'art. 105, comma 3, del Dlgs 154/2013 ha disposto chele parole "figli naturali", ove presenti in tutta la legislazione vigente, siano sostituite dalle parole "figli nati fuori dal matrimonio".
top1

nota2

Cfr. Barbero, Il sistema del diritto privato, Torino, 1993, p.423; Torrente-Schlesinger, Manuale di diritto privato, Milano, 1985, p.938.
top2

nota3

Si vedano Gazzara, Divisione (dir. priv.), in Enc. dir., XIII, 1964, p.426; Bianca, Diritto civile, vol. VI, Milano, 1999, p.491.
top3

Bibliografia

  • BIANCA, Diritto Civile, Milano, VI, 1999
  • GAZZARA, voce Divisione (dir. priv.), Enc.dir.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Ambito di rilevanza dell'errore
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Ambito di rilevanza dell'errore"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto