Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Acquisto del legato ed autorizzazioni tutorie



L'acquisizione del legato da parte di soggetti incapaci deve essere preventivamente autorizzata. Per il minore d'età soggetto a responsabilità genitoriale viene in esame il III comma dell'art.320 cod.civ. . Per il minore sotto tutela ovvero per l'interdetto si provvede ai sensi del n.3 dell'art.374 cod.civ. (autorizzazione del giudice tutelare), come anche per gli inabilitati ed i minori emancipati (cfr. il I comma dell'art.424 cod.civ. ed il III comma dell'art.394 cod.civ. ). Analogamente per il soggetto sottoposto ad amministrazione di sostegno, stante il rinvio operato dall'art.411 cod.civ. .

Come si inserisce la necessità di questi preventivi provvedimenti autorizzatori nella dinamica acquisitiva del legato, stante l'automaticità della stessa? Secondo l'opinione preferibile tale principio non sarebbe rinnegato: l'autorizzazione sarebbe richiesta non già per accettare il legato, bensì per renderne irrevocabile e definitivo l'acquisto che, nel tempo che precede, potrebbe definirsi come sospensivamente condizionato all'emanazione del provvedimento nota1.

Una volta conseguita l'autorizzazione si prospetta una triplice eventualità. Anzitutto è possibile che non si dia corso ad alcuna attività ulteriore: in effetti una volta che il giudice abbia provveduto in senso positivo, non è necessario porre in essere alcun atto negoziale inteso ad acquisire il legato, effetto già insito nella dinamica di cui all'art. 649 cod. civ.. L'eventuale stipulazione di un atto di accettazione varrebbe unicamente a sancire la preclusione in ordine ad un susseguente rifiuto del lascito. Ciò da conto della terza possibilità: che cioè venga espressa una rinunzia al legato, atto che sortirebbe l'efficacia di eliminare retroattivamente l'acquisto del legato.

Note

nota1

Cfr. Gangi, La successione testamentaria nel vigente diritto italiano, vol.II, 1964, Milano, p.111; contra Jannuzzi-Lorefice, Manuale della volontaria giurisdizione, Milano, 2002, p.350, secondo il quale verrebbe invece in esame un'eccezione alla regola dell'acquisto automatico del lascito a titolo particolare.
top1

nota

Bibliografia

  • GANGI, La successione testamentaria nel vigente diritto italiano, Milano, 1964
  • JANNUZZI, Manuale della volontaria giurisdizione, Milano, 2000

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Acquisto del legato ed autorizzazioni tutorie
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Acquisto del legato ed autorizzazioni tutorie"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto