Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Parere sullo schema di regolamento per la disciplina dell’iscrizione telematica degli atti di ultima volontà nel registro generale dei testamenti. (Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 25 novembre 2015, doc. web n. 4538494)

Leggi il testo completo del provvedimento del Garante:
Parere sullo schema di regolamento per la disciplina dell'iscrizione telematica degli atti di ultima volontà nel registro generale dei testamenti

Commento

(di Daniele Minussi)
Il parere del Garante riguarda i profili afferenti alla protezione della riservatezza in una materia, quella della manifestazione degli atti di ultima volontà, nella quale è previsto che non possano essere fornite informazioni circa l'esistenza di un testamento prima della morte dell'ereditando. La normativa sulla quale si appunta l'attenzione del Garante prevede che l'invio dei dati relativi al ricevimento di atti di ultima volontà da parte del notaio intervenga mediante l'utilizzo dello strumento informatico, con un documento sottoscritto digitalmente dal notaio e inoltrato via PEC (mentre attualmente tali dati sono trasmessi in formato cartaceo al Registro generale dei testamenti facendo uso di apposite schede).

Aggiungi un commento